Funnel di vendita esempi pratici di come strutturarlo

Funnel di vendita - le fasi che convertono, esempi pratici

Il funnel di Vendita o di Marketing rappresenta un elemento chiave che devi necessariamente studiare con attenzione. Che tu sia nel Network Marketing o lavori come Affiliate Marketer, il concetto è assolutamente identico.

Infatti, proprio grazie a questo potrai finalmente riuscire nell’intento di aumentare le vendite del tuo prodotto o servizio.

In questo articolo parliamo di come deve essere strutturato un funnel per convertire. Soprattutto vediamo qualche esempio pratico. Ho già accennato qualcosa in questo mio articolo, se non lo hai letto dagli un’occhiata.

Scopriamo ora come devi procedere affinché questo potente elemento possa aiutarti a rendere il tuo prodotto o servizio un articolo immancabile nelle case dei tuoi clienti.

Come deve essere strutturato il tuo funnel di vendita

Prima di parlare nello specifico delle strategie del tuo funnel di vendita, devi sapere come questo deve essere strutturato. Il risultato finale che otterrai dipenderà proprio da questi passaggi.

Per prima cosa devi considerare il fatto che questo è suddiviso in tre parti specifiche. Ognuna delle quali in grado di rispecchiare perfettamente tutte le tue esigenze e soprattutto fa in modo che il tuo prodotto possa essere meglio conosciuto.

Qui trovi qualche info in più

Funnel di vendita - le fasi che convertono, esempi pratici

Funnel marketing esempi funzionali,

Li trovi in questo articolo.

Quali sono le fasi del Funnel di vendita ?

La prima parte è il top of the Funnel, ovvero la parte iniziale che ha il preciso compito di attirare l’attenzione dei tuoi clienti; facendo quindi in modo che questo possa essere noto alla massa di utenti che naviga online.

La seconda parte, ovvero la parte centrale, è quella nella quale il suo compito specifico consiste nel convincere il cliente nell’effettuare l’acquisto.

Infine vi è la parte finale del funnel di conversione, ovvero quella dove il cliente effettua l’acquisto del prodotto o servizio.

Il segreto per una buona struttura consiste nell’evitare grosse perdite dalla parte iniziale a quella finale. Mantenendo, quindi, ai massimi livelli la conversione dei clienti e facendo in modo che questi acquistino il tuo prodotto.

Ovviamente, questa fase, è un’operazione che merita la massima attenzione. Ecco quindi che devi trovare delle soluzioni adeguate grazie alle quali potrai effettivamente ottenere la massima percentuale di conversione.

Quel è la parte iniziale di un funnel di vendita efficace?

Avendo il funnel di vendita una forma che ricorda un imbuto, potrai immaginare come la sua parte superiore sia quella che deve raccogliere il maggior numero di utenti possibili.

Il compito della prima fase è promuovere il tuo prodotto affinché una grande fetta di target, potenziale ed effettivo, venga a conoscenza del tuo prodotto.

Questa è la fase dove bisogna necessariamente utilizzare una serie di strumenti in grado di rispondere ad alcune importanti esigenze. Per riuscire in questa impresa hai a tua disposizione una serie di strumenti che devono essere scelti in base al tipo di prodotto che sponsorizzi.

Come ad esempio: dei banner pubblicitari. Questi devono essere strutturati in maniera tale che appaiano nelle pagine di quei siti dove i prodotti di nuova generazione e tecnologici vengono venduti. Così come su altri portali dove tale tipologia di articoli viene trattata.

Ma i banner a pagamento pubblicitari non sono di certo gli unici strumenti che puoi utilizzare.
Al contrario, invece, durante la fase di sponsorizzazione dei prodotti devi necessariamente utilizzare anche diversi altri strumenti. Ad esempio: le landing page e i video promozionali.

In ogni caso devi svolgere una ricerca specifica su quali sono le esigenze dei clienti: questo per il semplice fatto che, conoscendo quali sono i loro bisogni, potrai effettivamente capire se il tuo prodotto rispecchia le necessità dei consumatori.

Grazie a questo genere di caratteristica potrai effettivamente sfruttare tale informazione per mettere in risalto gli aspetti positivi e maggiormente funzionali del tuo prodotto.

Dovrai quindi capire quali sono le problematiche e le esigenze delle persone che acquistano da te. Queste informazioni sono necessarie per creare un offerta appositamente per loro. La soluzione adeguata per quel tipo di bisogno.

Nel funnel di vendita, precisamente nella parte iniziale, il tuo compito è quello di stupire il cliente.

Attirando la sua attenzione, facendo quindi in modo che il risultato finale possa essere effettivamente positivo e in grado di condurre i tuoi clienti verso la fase successiva del percorso di conversione.

Come strutturare la parte centrale del funnel di vendita ?

Ora devi analizzare come creare la parte centrale del funnel. Quella dove generalmente si registrano le perdite di utenza e di clienti finali maggiormente significativa.

Questo accade in quanto molti clienti tendono a perdere l’interesse verso il prodotto. In realtà, mancano informazioni importanti che li coinvolgano significativamente tanto da proseguire verso la fase successiva.

Nella middel of the funnel, ovvero nella sua parte centrale, il cliente vuole sentirsi come rassicurato.

Ricevere delle informazioni aggiuntive sul prodotto e sentire quella voglia di acquistare tale articolo senza avere eventuali dubbi.

Quali sono gli strumenti di marketing più utilizzati?

Il tuo compito, in questa fase, consiste semplicemente nel cercare effettivamente di utilizzare una serie di strumenti; grazie ai quali tutte le informazioni possono essere fatte al cliente.

Per esempio, potresti strutturare una strategia che si basa sull’invio di materiale esplicativo. Tale materiale permette a tutti gli effetti di far capire al cliente perché quel prodotto può essere realmente la soluzione ideale.

Considera quindi che devi strutturare una serie di strumenti in grado di offrire una panoramica generale al cliente. Gli dia quelle informazioni aggiuntive importanti per svolgere la scelta di acquistare senza che nascano dubbi o incertezze di vario genere.

Quindi, nel momento in cui il cliente si trova in questa fase, devi assolutamente capire quali sono i dubbi che possono sorgere nella sua mente.

Ad esempio una domanda che potrebbe nascere spontanea consiste nel chiedersi se quel prodotto possiede determinate caratteristiche. Quella caratteristica che rendono appunto l’articolo realmente soddisfacente e adatto per tutte le proprie esigenze e sia in grado di risolvere quel problema.

Il tuo compito consiste, quindi, nel raccogliere tutte le domanda che i clienti si pongono; poi soddisfare i clienti utilizzando quei strumenti di marketing per offrire loro, tutte le risposte a queste domande.

Non necessariamente le strategie che vengono utilizzate in questa parte del funnel di vendita devono essere palesemente strutturate con uno scopo di vendita. Questo significa che il cliente deve avere la possibilità di trovare una risposta alle sue domande senza però sentirsi come costretto a dover effettuare l’acquisto.

Ecco quindi che grazie alla combinazione di questi due elementi si ha la concreta opportunità di ottenere un risultato finale perfetto.

La creazione di pagine e forum dove vengono spiegati tutti i dettagli extra del prodotto; hanno il compito di portare il cliente verso la parte finale del funnel. Quella relativa all’acquisto dell’articolo stesso.

Come funziona la fase finale del funnel di marketing?

La fase finale del funnel di vendita consiste nel coinvolgere il cliente tanto da fargli effettuare l’acquisto.

La soluzione migliore che deve essere adottata; consiste semplicemente nel creare un percorso d’acquisto che tende a essere rapido, semplice, privo di lunghe e noiose fasi.

Spesso e volentieri in questa fase si tendono a perdere diversi clienti. Questo proprio per il semplice fatto che il cliente si trova in una situazione quasi di svantaggio; perchè per acquistare quel prodotto deve compiere troppi passaggi.

Sappi che nel funnel di vendita e nella sua parte finale ogni passaggio extra che comporta l’acquisto del prodotto; potrebbe essere sinonimo di carrello che viene abbandonato prima dell’acquisto.

E’ MOSTRUOSAMENTE COMPLESSO

No, assolutamente no.

Devi, quindi creare, un percorso semplice nel quale il cliente viene rassicurato. Dove spieghi le tue politiche di reso e le tempistiche di spedizione, nonché sulla qualità del prodotto.
Quindi, in tale circostanza, devi creare solo poche fasi, ovvero inserimento dei dati del cliente, compresi quelli relativi alla spiegazione, riepilogo e acquisto finale.

Ecco che strutturando questa parte finale in poche fasi potrai avere l’occasione di ottenere un ottimo risultato finale. Evitare di perdere i tuoi clienti proprio a un passo dall’acquisto del tuo prodotto.

Pertanto, studiando gli ultimi dubbi che riguardano il tuo cliente, potrai essere sicuro del fatto che potrai effettivamente riuscire a coinvolgere il cliente nella fase di acquisto finale.

Tutto questo senza che possano nascere delle potenziali e improvvise complicanze che rendono tale fase meno piacevole del previsto e che tu possa perdere parte del tuo target.

Continua la Lettura

ATTENZIONE - STA PER SCADERE ! !

SCOPRI COME INIZIARE A

PROMUOVERE ONLINE

SENZA BUTTARE MIGLIAIA DI EURO?

L'Unico vero Percorso che ti Insegna a

PromuovereGuadagnare Online

Partendo da Zero!

Ancora per pochi giorni...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: