Home / Business Online / Costruire la propria rete commerciale

Costruire la propria rete commerciale

4 Step per costruire la propria rete commerciale.

Ogni anno migliaia di aziende iniziano la loro vendita anche online. Ma quante di loro ha una rete commerciale o una strategia di rete? La maggior parte ha una sorta di piano di marketing o business ma meno del 20% ha una strategia di networking. Tuttavia, chiedete loro quanto della loro attività derivi da referral, passaparola e networking diretto, troverete che oltre l’80% proviene tipicamente da queste fonti.come costruire la propria rete commerciale

Quindi, se non disponi di un ampio budget di marketing e gran parte della tua attività proviene da queste fonti, hai bisogno di una strategia di rete.

Segui i quattro passaggi sottostanti per sviluppare una strategia di rete pratica e diretta che funzioni per la tua azienda.

Passaggio 1: identificare i motivi per la rete

Per creare una strategia di rete di successo, è necessario essere chiari sul motivo per cui si desidera effettuare una rete in primo luogo. Utilizza le seguenti domande come linee guida per creare un elenco di motivi e metterli in ordine di importanza. È a:

  • trovare nuovi affari, contatti o introduttori o conservare e costruire relazioni esistenti?
  • beneficiare di un’organizzazione di supporto, come un’associazione di personale o un organismo commerciale o di trovare uno sponsor o un mentore?
  • migliorare le tue prospettive di carriera? Ad esempio, per trovare un altro lavoro nella tua azienda o in un’altra azienda.
  • posizionati come esperto o campione nel tuo mercato o gruppo di pari?
  • istituire un team di esperti?
  • aumentare le tue conoscenze sul tuo mercato, su questioni specifiche del settore o sui fattori che influenzano le decisioni di acquisto dei tuoi clienti?
  • rafforzare i rapporti con colleghi e dipendenti e motivare la tua squadra?

Quando consideri le tue ragioni per la rete, è importante stabilire quanta parte del tempo e degli sforzi di rete devi dedicare ai tuoi diversi obiettivi. Per esempio:

  • Quanto del tuo networking dovrebbe concentrarsi sulla ricerca di nuovi contatti e quanto dovrebbe essere speso per costruire relazioni con i contatti esistenti?
  • Quanto del tuo impegno in rete dovrebbe essere dedicato allo sviluppo di relazioni interne (colleghi e dipendenti) e quanto dovresti dare a quelle esterne (clienti e contatti)?
  • Quanto è urgente ciascuno dei tuoi obiettivi di networking?

Per esempio:

Passaggio 2: Calcola quanti contatti hai bisogno

Ogni persona di successo che conosco ha una base di contatto di persone che conoscono da anni. Alcuni con cui fanno affari, altri sono specialisti, molti sono amici e introduttori. Ogni volta che incontri una persona molto interessante, vale la pena vederli come un potenziale contatto per la vita.

Alcune relazioni, tuttavia, avranno una durata necessariamente breve – potrebbe essere che siano specifici trampolini di lancio verso i tuoi obiettivi a medio e lungo termine. Stima il numero di contatti necessari per raggiungere i tuoi obiettivi di rete.

Per esempio:


Sarebbe giusto dire che un tipico proprietario/gestore di piccole imprese avrebbe bisogno di una rete di 60-100 persone per raggiungere i propri obiettivi di networking. È fondamentale trovare i contatti giusti; se ti piacciono anche loro, questo è un bonus.
Passaggio 3: identifica le persone con le quali dovresti connetterti

Potrebbero esserci diversi passaggi necessari per rintracciare i migliori contatti per te.

  • Conoscete i nomi delle persone di cui avete bisogno per sviluppare relazioni migliori? Se non li hai già incontrati, puoi organizzarli per incontrarli?
  • Se non conosci le persone che devi conoscere per nome, conosci i loro titoli di lavoro? Ad esempio, responsabile delle operazioni o direttore delle vendite.
  • Se vuoi incontrare persone che possono presentarti ai loro contatti, fai un elenco di quelli che già conosci. Chi è il miglior presentatore per te? Introduttori classici includono contabili, direttori di banca, amministratori non esecutivi e così via.
  • Elencare i tipi di attività che si desidera soddisfare o nomi di società specifici.
  • Elenca le organizzazioni di appartenenza a cui dovresti iscriverti.

Passaggio 4: rivedere e agire

Dai un altro sguardo al tuo piano di rete e pensa a:

  • I tuoi motivi per cui vuoi fare rete. Sono ancora validi?
  • Le tue aree prioritarie. Questi ti porteranno rapidamente ai tuoi obiettivi?
  • Hai una ragionevole divisione tra networking interno ed esterno?
  • Se si dispone di una ragionevole divisione tra lo sviluppo di contatti esistenti e la ricerca di nuovi contatti.
  • Una scadenza per raggiungere ognuno dei tuoi obiettivi di networking.

Ora sei pronto per la rete!

 

Leggi anche: 10 errori da evitare quando si avvia un business online

ARTICOLI CORRELATI